Yahoo riuscirà a superare Siri di Apple?

Yahoo-picSiri di Apple potrebbe presto avere un degno avversario.
Yahoo intende personalizzare le interazioni dei vostri smartphones e, per tale causa, ha sovvenzionato la Carnegie Mellon University con 10 milioni di dollari, per studiare e migliorare le possibili interazioni tra computer ed utente, in modo da rendere le risposte dei dispositivi elettronici più attendibili.
Questa collaborazione, chiamata Project InMind, durerà cinque anni e darà la possibilità ai ricercatori della CMU di accedere alla grande mole di dati di Yahoo. Yahoo, nel frattempo, lavorerà per sviluppare e testare programmi in grado di comprendere ed anticipare i comportamenti e le abitudini umane.
“Con questa collaborazione speriamo di velocizzare il ritmo e la personalizzazione delle ricerche su dispositivi mobili, in modo da offrire agli utenti un’esperienza migliore.” ha dichiarato Ron Brachman di Yahoo Labs, in un comunicato stampa.
L’accordo di Yahoo includerà anche lo sviluppo di un “processo di linguanggio naturale,” che potrebbe permettere agli utenti di parlare con i loro smartphones in maniera simile a quanto abbiamo già visto con Siri di Apple.
Tuttavia, Brachman ha aggiunto che Yahoo sta cercando di fondere la ricerca contestualizzata con le interazioni vocali, cosa che Siri non è in grado di fare.
La nuova partnership arriva assieme ad una serie di mosse da parte del CEO Marissa Mayer, volte ad accellerare lo sviluppo di prodotti mobili che possano permettere di personalizzare e contestualizzare l’esperienza degli utenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.