I pagamenti virtuali rimpiazzeranno completamente monete e banconote?

coin_productLe carte di credito e di debito hanno ridotto sensibilmente la quantità di denaro che le persone portano abitualmente con se. Ma se si potesse ridurre anche il numero di carte in vostro possesso ad una sola – o eliminare completamente l’ingombro del portafogli?
In un video su YouTube, che potete visualizzare cliccando qui, Samantha Cruz discute di pagamenti tramite tecnologia mobile e degli effetti che ne conseguono nella nostra società.
Se pensate che i pagamenti tramite dispositivi mobili sia solo una nuova moda, forse vi sbagliate. “Secondo delle ricerche i portafogli, nel 2020 verranno ritenuti obsoleti,” afferma Cruz.
Coin si comporta come un vero e proprio portafogli virtuale e permette agli utenti di conservare al suo interno tutte le carte di credito in loro possesso, in un unico e sottile dispositivo. I lettori NFC come Isis e Google Wallet, eliminano completamente l’utilizzo delle carte di credito, permettendo agli utenti di eseguire pagamenti direttamente tramite i propri smartphone.
The Mobile Minute (da cui è tratto il video che vi abbiamo linkato) è una serie di Mashable e Mutual Mobile, una società tecnologica emergente che si occupa di innovazioni per marche importanti come Audi, Google e Citigroup.
Cosa ne pensate delle previsioni di Samantha Cruz? Entro il 2020 smetteremo davvero di utilizzare monete e banconote per eseguire pagamenti esclusivamente tramite denaro virtuale? Fateci sapere cosa ne pensate utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.