Dopo lo smartphone da 3 dollari arriva il Docoss X1 da 13 dollari

docoss-x1

Poco tempo fa si parlava dello “smartphone più economico del mondo” ovvero il Freedom 251, il quale pare avere un costo di soli 3.78 dollari. Ora, un nuovo smartphone Android indiano, chiamato Docoss X1, sta facendo parlare di se per il suo prezzo incredibilmente basso, ovvero 13.3 dollari.
Come per il suo predecessore, il Freedom 251, anche il Docoss X1 solleva sospetti sulla possibilità che sia semplicemente  una truffa da parte di una società sconosciuta che vuole guadagnare un po’ di soldi velocemente. Tuttavia, non vi era nessuna reale truffa verso gli utenti dietro il Freedom 251 di Ringing Bells, per il quale sono stati effettuati 73.5 milioni di ordini – anche se non si trattava comunque di una vendita “pulita.” Il dispositivo esisteva, ma era stato creato da Adcom (altra società Indiana), che aveva venduto i dispositivi a Ringing Bells per 54 dollari e il cui logo era stato coperto semplicemente con della vernice bianca. Ringing Bells, dopo questa scoperta, è stata accusata di frode.
Anche Docoss X1 è stato creato da una società sconosciuta e relativamente nuova di Janipur. Questo è anche il primo smartphone della società, la quale non menziona altri prodotti nel suo portfolio. Per il momento, lo smartphone può essere acquistato solamente attraverso il preordine sul sito web della società o via SMS. La società afferma che inizierà a spedire lo smartphone dal 2 Maggio.
Lo smartphone è un 3G dual-SIM, ha un display da 4-pollici IPS, una fotocamera posteriore da 2 megapixel, una VGA frontale e una batteria da 1,300 mAh. È basato su Android KitKat 4.4 ed è alimentato da un processore dual core Cortex-A7 1.3GHz, ha 1GB di RAM e 4GB di memoria per l’archiviazione espandibile fino a 32GB via microSD.
Avete qualcosa da aggiungere a questa storia? Scriveteci utilizzando i commenti.

Scritto da Octavia

Salve a tutti, sono Margherita, fervida credente nel potere delle parole. Scrivere è una delle mie passioni. Ho iniziato diversi anni fa scrivendo per Heavy World e collaborando con eutk come redattrice ed intervistatrice, due note webzine e From Wishes To Eternity, rivista ufficiale del fanclub di una nota band musicale finlandese, i Nightwish. Essere informata su ciò che mi circonda, altrettanto. Adesso sono un'articolista freelance, lavoro principalmente su Scribox.it ma anche su altre piattaforme. Collaboro, inoltre, presso la facoltà di giurisprudenza come tutor alla pari. Sono una laureanda della medesima facoltà con una buona padronanza dell'inglese base e giuridico. Sono una di quelle persone che crede che la vita abbia sempre qualcosa da insegnarci, per cui piedi saldi a terra e sguardo che scruta lontano in attesa della prossima esperienza di crescita.